Come capire se l'illustratore è quello giusto

Come possiamo capire se quello che abbiamo individuato è l'illustratore giusto per il lavoro che vogliamo commissionargli? Come affidarci al professionista idoneo? In questo articolo forniamo alcune strategie per muoversi al meglio nel mondo dell'illustrazione.

Come trovare l'illustratore adatto

Ogni illustratore ha il proprio segno e il proprio stile (sia estetico che narrativo) e spesso è anche specializzato in un settore professionale che può variare molto da caso a caso (illustrazione per bambini, illustrazione commerciale, illustrazione editoriale, etc). Non è quindi così facile individuare il professionista adatto anche cercando attraverso i metodi elencati in questo articolo.


Come trovare il disegnatore che meglio si adatta alle nostre esigenze?

Intanto è bene avere chiaro ciò che ci serve e cosa stiamo cercando nello specifico (in questo articolo abbiamo parlato di briefing e farsi le stesse domande aiuta anche il committente a focalizzare ciò che cerca).

Una volta capito cosa stiamo cercando è importante capire con il proprio reparto o addetto marketing cosa serve, quale sia il tone of voice che meglio si addice all'immagine aziendale e che mood si vuole dare alla comunicazione attraverso l'illustrazione.


Questo è di estremo aiuto per fare una buona selezione dei professionisti, perché scorrendo Google, Behance o Instagram già possiamo individuare reference utili.


Come capire se è l'illustratore giusto

Non esiste una formula magica: per capire se quello che abbiamo davanti è l'illustratore ideale bisogna contattarlo e capire come lavora. Fare una call con lui, o anche solo scambiarci qualche e-mail, può aiutare a capirne la professionalità, l'abitudine a lavorare con strutture o aziende come la nostra. E magari anche conoscere il suo carattere e la sua disponibilità.


Ciò che rende un illustratore adatto, infatti, non è solo lo stile, ma anche la sua compatibilità con i valori aziendali e la cortesia e le competenze relazionali (soprattutto se cerchiamo una performance live o la presenza ad un evento di presentazione dell'illustrazione).


Inoltre ci può fornire dati su quali sono le sue tempistiche, modalità, specialità e per capire se il lavoro che gli stiamo proponendo è per lui interessante per tipologia e budget.



Budget e tempi, prima di tutto

A volte viene dato per scontato che il professionista sia idoneo, sottovalutando l'importanza del budget messo a disposizione per il progetto.

Il professionista che lavora ed è inserito nel mercato ha solitamente degli standard che potrebbero non allinearsi con quelli dell'azienda o dell'agenzia committente. É bene specificare quindi fin da subito se si ha un budget specifico per il progetto.


Un altro elemento da non dimenticare sono le tempistiche di consegna: entro quando l'illustrazione serve che sia consegnata nei formati utili? A volte gli illustratori più quotati hanno mesi di attesa per un lavoro, cosa che fa slittare la consegna o rende inadatto il professionista alle esigenze aziendali e organizzative.

Per questo motivo è sempre bene muoversi con quanto più anticipo possibile.



Riassumendo: come capire se è il disegnatore adatto

In generale ci sono alcuni elementi da considerare quando stiamo valutando un illustratore per una collaborazione.

Li elenchiamo brevemente qui sotto:

  • stile

  • compatibilità

  • tempistiche

  • tecnica (verificare che si adatta agli obiettivi, ad es. disegno vettoriale o no)

  • budget

  • interesse nel progetto

Non è quindi semplice trovare il professionista idoneo: consigliamo di muoversi con anticipo, soprattutto se il professionista che abbiamo individuato è richiesto e quotato nel mercato di riferimento.

Avremo più possibilità che sia libero e disponibile ad adattarsi alle nostre tempistiche.





THANK YOU!